HomePage

Il basso tasso di natalità nel nostro Paese è uno dei problemi più significativi che le politiche sociali dovranno affrontare nei prossimi anni.

Ecco allora che, all’interno del “neonato” Tavolo Assist Turismo, alcuni operatori privati – rappresentativi della variegata offerta turistica di Assisi – hanno deciso di proporre una idea originale  che è  stata subito accolta con entusiasmo e all’unanimità:

Di cosa si tratta? Molto semplice: le coppie che verranno ad alloggiare ad Assisi in una delle strutture ricettive aderenti all’iniziativa Fertility Room avranno diritto al rimborso del costo di una notte una volta che, a distanza di 9 mesi dalla loro presenza in città, dimostreranno l’avvenuta nascita del loro bambino/a spedendo il relativo certificato di nascita.

La validità della proposta parte da oggi e il termine, al momento, è fissato al 31 marzo 2017. Naturalmente sarà previsto un arco temporale di almeno dieci giorni prima e dopo i 9 mesi dalla presenza della coppia ad Assisi per vedersi riconosciuta la gratuità prevista.

Ogni operatore turistico potrà, quindi, personalizzare e arricchire l’offerta Fertility Room al fine di renderla più interessante possibile.

 

Leggi Tutto Scarica in PDF